Storia

Villa Contessa Massari è una dimora storica sorta nel XVII secolo, originariamente appartenuta all’antica famiglia nobiliare Nigrelli e dal 1870 di proprietà della famiglia Massari. La Villa deve il suo nome all’ultima erede della famiglia Massari, la contessa Maria Cristina Massari, donna di grande fascino e intraprendenza, viaggiatrice appassionata di arte e fotografia.

La Villa, nata come residenza per i nobili nel periodo estivo, è immersa nel suo ampio parco privato (26.000 mq), in una posizione isolata a margine del paese di Ducentola (Ferrara).

Le scuderie, immerse nel parco accanto alla Villa, sono state recentemente oggetto di un progetto volto al loro completo restauro e contribuiscono a creare un’atmosfera di antica bellezza.

Villa Contessa Massari rappresenta il fulcro del fondo Negrella, che costituiva parte dell’immenso patrimonio terriero ed immobiliare della famiglia Massari, che in questa parte del territorio si espandeva dalla città di Ferrara sino alle aree limitrofe alla provincia di Bologna. Dell’inestimabile patrimonio originario, frazionato e venduto nel tempo a proprietari diversi, la Villa ha conservato la parte più importante.

 L’opera di restauro nel 2012 ha ripristinato l’originario splendore della Villa, che è oggi sottoposta a tutela ex lege 1089/1939 art. 1 con vincolo architettonico a favore del Ministero dei Beni Culturali e Ambientali.